ESCLUSIVA TF - Luigi Pomponi: "Frosinone, ecco il segreto per andare in A. Longo? Troppo presto per i giudizi"

 di Andrea Pontone Twitter:   articolo letto 1106 volte
© foto di Giovanni Evangelista/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA TF - Luigi Pomponi: "Frosinone, ecco il segreto per andare in A. Longo? Troppo presto per i giudizi"

Luigi Pomponi, storico attaccante del Frosinone che ha vestito la maglia ciociara negli anni '90, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoFrosinone.com raccontandosi e svelando alcuni retroscena sulla sua carriera in giallazzurro. Esprimendo un'opinione anche sulla squadra di Longo...

Qual è il più bel ricordo della sua avventura ciociara?

"Ricordo una trasferta che ci vedeva protagonisti contro l'Isola Liri. Noi giocatori scendemmo in campo per il riscaldamento e gli spalti erano semi vuoti, poi mano a mano la gente cominciò ad arrivare e soltanto alla fine del riscaldamento ci accorgemmo che tutta la tribuna dello stadio si era riempita di sostenitori giallazzurri! Un colpo d'occhio meraviglioso: ancora oggi mi viene la pelle d'oca".

Luigi Pomponi e Fabio Nigro, "i gemelli del gol": si sente ancora con il suo ex compagno di reparto?

"Nigro è stato un grande calciatore. Ci sentiamo ancora, certo, e ci mancherebbe pure. Ma la cosa ancor più bella è che sono in contatto con quasi tutta la rosa degli inizi anni '90: ci sentiamo praticamente tutti i giorni! Questo la dice lunga riguardo la caratura umana di quella squadra. Unici e inimitabili. Eravamo e siamo tutt'ora un gruppo più che coeso".

Una sua opinione su Moreno Longo?

"Ancora è presto, i bilanci non si traggono dopo 14 giornate. Diamo tempo al tempo. Posso dire soltanto che al momento il suo Frosinone sta rispettando quello che è l'intento della società, ovvero fare un campionato di livello per tentare la scalata in Serie A".

Dove può arrivare questo Frosinone?

"L'obiettivo è la Serie A, spero venga raggiunto ma non sarà facile. Bisogna ammetterlo, il Frosinone ha una squadra attrezzata per arrivare in alto. Ma per la promozione ci vorranno una serie di componenti: innanzitutto la fortuna, e poi sarà importante anche non perdere molti giocatori causa infortuni. Comunque sia questa rosa ha tutte le credenziali per stare in vetta. Il segreto sarà preparare ogni sfida al 100%".