ESCLUSIVA TF - La figlia di Riziero: “Mio padre sarebbe orgoglioso del nuovo stadio”

29.09.2017 13:30 di Andrea Pontone Twitter:   articolo letto 1282 volte
ESCLUSIVA TF - La figlia di Riziero: “Mio padre sarebbe orgoglioso del nuovo stadio”

È intervenuta ai microfoni di TuttoFrosinone.com Anna Di Camillo, figlia di Riziero, storico tifoso del Frosinone il cui ricordo è indelebile nel cuore del popolo ciociaro. Queste le sue parole, rilasciate alla nostra testata...

Quale emozione per il debutto nel nuovo ‘Benito Stirpe’?

“Questa svolta epocale nel mondo Frosinone Calcio la sto vivendo nello stesso modo in cui l'avrebbe vissuta mio padre: sarebbe stato orgoglioso di questa nuova casa e del lavoro svolto per portarla a termine dopo anni di speranze”.

Com’è stata da te vissuta la demolizione del ‘Matusa’?

“Ero molto legata a mio padre, sono amareggiata (così come lo sarebbe stato lui) per l’addio al vecchio Comunale perché da lì è partito tutto e finora tutte le pagine di storia ciociara, sia quelle belle che quelle brutte, sono state scritte lì”.

Il ricordo più bello di tuo padre?

“Ce ne sono davvero tanti, posso riassumere così il suo rapporto con la squadra: quando il Frosinone vinceva in casa era giornata di festa, ma se i canarini perdevano guai a lui se volava una mosca!”.

Come descriveresti tuo padre in poche parole?

“È stato un buon padre, allegro e disponibile con tutti ma soprattutto tifoso del Frosinone da star perfino male. Sono stata all’inaugurazione dello ‘Stirpe’ e ho provato le stesse emozioni che percepiva lui: forza Frosinone, ora si guarda al futuro!”.