Corsi, pres. Empoli: "Fossi il Frosinone non mi esalterei troppo. Nostre scelte inadeguate" 

02.12.2019 10:15 di Luca Frasacco   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Corsi, pres. Empoli: "Fossi il Frosinone non mi esalterei troppo. Nostre scelte inadeguate" 

Sabato pomeriggio, Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, ha parlato subito dopo la gara nella mixed zone dello stadio Benito Stirpe, queste le sue parole: 

“Frosinone-Empoli non è stata una partita di calcio, ma una partita in cui l’Empoli ha tenuto tutto il tempo il pallone, ed il Frosinone ha segnato sulle prime due occasioni, fossi in loro non mi esalterei troppo, ma è ovviamente più facile ripartire con un 4-0 a favore. Mi prendo le mie responsabilità, di fronte a giornate come questa è doveroso, sono dispiaciuto e preoccupato. I ragazzi che abbiamo preso quest’estate sono questi, in loro crediamo e vogliamo riproporci in modo diverso in campo, è chiaro che le scelte che abbiamo fatto in società non si rivelano ad oggi adeguate, abbiamo cambiato 20 giocatori su 25. I calciatori sono in difficoltà, la cosa più intelligente per l’ambiente dovrebbe essere quella di cercare di aiutare i ragazzi e non fischiarli. Ciascuno di loro è un professionista e non si può scansare nei momenti difficili, devono prendere l’abitudine ad affrontare queste situazioni, devono trovare energie morali e mentali. Alcuni giocatori non si prendono la responsabilità, non giocano la palla, non sono presenti nella gara: da qualcuno ci aspettiamo cose diverse. La squadra si è incartata, ha perso tranquillità. Sono critico col direttore sportivo esattamente come lo sono con me stesso, ma oltre all’aspetto tecnico è cambiato anche quello atletico. Ho la percezione che a qualcuno questo cambiamento di lavoro risulti più negativo che positivo.”