CONFERENZA STAMPA Ventura: "Problemi per qualche giocatore convocato. Frosinone più forte, ma..."

05.10.2019 13:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: http://www.tuttosalernitana.com
© foto di Carlo Giacomazza/tuttosalernitana.com
CONFERENZA STAMPA Ventura: "Problemi per qualche giocatore convocato. Frosinone più forte, ma..."

Conferenza stampa questa mattina per il tecnico della Salernitana Giampiero Ventura, consapevole delle difficoltà della sfida di domani a prescindere dalla posizione di classifica occupata dal Frosinone: "Abbiamo un po' di problemini, speriamo che la formazione possa essere la stessa delle settimane scorse. Qualche calciatore che fa parte dei convocati non sta bene, ha noie fisiche e speriamo che nelle prossime 24 ore possano arrivare buone notizie. C'è emergenza continua, meno male che arriva la sosta. Di certo rientra Kiyine. Ad ogni modo permane l'obiettivo più importante, ovvero arrivare al risultato attraverso gioco e idee. Sappiamo, allo stesso tempo, di affrontare un avversario molto più forte del Chievoverona, hanno tutte le carte in regola per giocarsi la promozione diretta insieme a Cremonese, Empoli e Benevento. La qualità e la quantità della qualità fanno la differenza: la classifica è assolutamente bugiarda, non ci siamo fatti condizionare da nulla nella preparazione della gara. L'avversario è superiore e lo sappiamo, ma il mio pensiero è chiaro: non possiamo andare alla ricerca del risultato per la classifica, tutto deve essere una conseguenza di quello che noi siamo. Non a caso dopo Trapani non ero entusiasta, anzi ho parlato di passo indietro pur avendo vinto in trasferta". 

"Dobbiamo fare verifiche importanti, ma posso dirvi che il modulo resterà la stesso" prosegue Ventura "abbiamo lavorato per due mesi per trasmettere idee, in futuro vedremo. Kiyine può coesistere con Lopez, ma abbiamo un po' di problemi e vedremo domani cosa succederà. In base alle caratteristiche dell'avversario dobbiamo avere equilibrio. E' un esame importante perchè ci confrontiamo contro una squadra che è più forte, non sono tutti pazzi se inseriscono il Frosinone tra le candidate al salto di categoria. A noi tocca dare continuità alle nostre prestazioni, abbinando gioco e lotta come accaduto a Livorno. Se non c'è consapevolezza di ciò che sei e che vuoi fare non si va da nessuna parte, l'aspetto psicologico fa la differenza. Più punti fuori? E' presto per fare un'analisi di questa situazione, ma la miglior partita del campionato l'abbiamo fatta all'Arechi col Pescara. Con il Benevento resta il rammarico per non aver fatto ciò che potevamo fare, col Chievo abbiamo sbagliato approccio contro un avversario che mi ha sorpreso. La mia squadra in questo momento è sgombra da pensieri, pensa a mettere in pratica ciò che prepariamo durante la settimana e sta nascendo la voglia di essere protagonisti. Hanno imboccato la strada giusta, tutto ciò che avviene intorno ci interessa relativamente".