Ciano al CDS: "Io leader silenzioso, con Raiola ho scelto di restare a Frosinone. Ciofani? gli servivano nuovi stimoli..."

15.10.2019 13:30 di Luca Frasacco   Vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ciano al CDS: "Io leader silenzioso, con Raiola ho scelto di restare a Frosinone. Ciofani? gli servivano nuovi stimoli..."

Camillo Ciano, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport, oggi in edicola. Ecco uno stralcio delle sue parole in cui ha commentato il turbolento periodo estivo di calciomercato: 

In estate tante voci: Cagliari, Verona, Spal, Lecce. Quanto l'è dispiaciuto restare in B? «C'erano diversi club interessati. Ma con il presidente Stirpe e con il direttore Salvini ci siamo parlati e ho capito che il Frosinone credeva in me. Insieme con il mio procuratore Raiola abbiamo deciso che restare in una società solida, pulita e molto ambiziosa era la cosa migliore. Giusto continuare qui. Ce la metterò tutta per fare bene».

Con la Salernitana ha dimostrato di essere leader di questo gruppo. «Sono pronto a prendere le mie responsabilità, dando l'esempio ai più giovani e il meglio di me. Io leader? Sì, ma silenzioso. Mi piace far parlare il campo. La squadra ha tanti giocatori importanti e tutti possono farci crescere».

Quanto le sta mancando Daniel Ciofani in attacco? Ha condiviso la sua scelta di andare via? «Credo che Daniel avesse bisogno di nuovi stimoli. E' stato un grande giocatore del Frosinone e bisogna rispettare la sua decisione. Quello che ha fatto nessuno può cancellarlo. Ma abbiamo il dovere di guardare avanti per cercare di fare meglio anche senza di lui».

(Continua...)