ESCLUSIVA TF - L'assessore Mastrangeli svela: "Stadio, ecco tutte le cifre. Il calcio italiano prenda esempio da Frosinone"

20.12.2017 12:00 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TF - L'assessore Mastrangeli svela: "Stadio, ecco tutte le cifre. Il calcio italiano prenda esempio da Frosinone"

Riccardo Mastrangeli, assessore al bilancio del Comune di Frosinone, ha parlato in esclusiva a TuttoFrosinone.com svelando alcuni dettagli riguardanti le cifre stanziate per la realizzazione dello stadio.

Facciamo chiarezza: quanti soldi sono stati realmente destinati alla costruzione del 'Benito Stirpe'?
"Tutti i lavori sono costati sui 20 milioni di euro; di questi, ben 10 milioni sono stati stanziati dal Comune. 7 milioni sono stati erogati per il rifacimento della vecchia tribuna, del terreno di gioco, dei parcheggi e di tutto il resto. Altri 4 milioni di euro derivano dal riallacciamento di quelli che sono vecchi mutui per enti che erano attivi con la Cassa depositi e prestiti sin dal 1961, e sui quali i cittadini di Frosinone hanno addirittura pagato gli interessi. Io e tutto il mio team nel giro di un anno, lavorando e trattando con la Cassa depositi e prestiti, con la Corte dei conti, con il Mistero degli Interni - Sezione Finanza Locale e anche con il Ministero Economia e Finanza, siamo riusciti a prolungare questi mutui e ricanalizzarli su quest'opera strategica e fondamentale per quella che è la Città di Frosinone".

Quanta soddisfazione c'è per aver realizzato un'opera del genere?
"La soddisfazione è massima, perché il Comune ha dato un contributo fondamentale alla messa in piedi dell'impianto. Lo stadio è di nostra proprietà, quello che fa piacere è che anche la stessa Società abbia manifestato soddisfazione per questo".

Il calcio italiano deve prendere esempio dal modello Frosinone?
"Assolutamente sì. A livello di impiantistica questo è il quarto stadio migliore d'Italia. Dopo lo Juventus Stadium - che ha ben altra caratura -, la Dacia Arena e il Mapei Stadium viene proprio il 'Benito Stirpe'. Stiamo parlando di un impianto che è stato progettato a livello infrastrutturale con le tecnologie più avanzate, che può contenere fino a 16'000 persone quando la città conta poco meno di 50'000 abitanti... Questo sta a significare che è stato compiuto un lavoro enorme del quale il popolo ciociaro potrà usufruire da qui all'avvenire".

È uno stadio che merita la Serie A?
"Il 'Benito Stirpe' dà grande soddisfazione ma anche molta responsabilità, al Comune così come alla squadra: siamo tutti simpatizzanti e tifosi, per cui parliamo con la testa ma anche un po' con il cuore. Ci auguriamo che il Frosinone abbia questo scatto d'orgoglio e che riesca a guadagnare la Serie A. Penso che il raggiungimento di questo traguardo possa essere qualche cosa di importante per la squadra stessa e per gli investimenti che saranno fatti; assistere a un'esperienza in A dei giallazzurri arebbe un motivo di vanto per la città e per i cittadini, una remunerazione importante per questa tifoseria fantastica, una delle più belle d'Italia. E poi, con questo stadio, ce lo meriteremmo proprio!".