FROSINONE - Il dg Salvini sul momento della squadra: "Serenità e convinzione dei propri mezzi. Siamo in linea con i programmi"

 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:   articolo letto 2636 volte
© foto di Federico De Luca
FROSINONE - Il dg Salvini sul momento della squadra: "Serenità e convinzione dei propri mezzi. Siamo in linea con i programmi"

Il dg Ernesto Salvini a mergine della conferenza stampa di Lorenzo Ariaudo è intervenuto anch'egli in sala stampa per parlare del momento della squadra. Intervento a sorpresa incentrato come sempre sul buon senso e sull'ottimismo:

"Questa società fa tutto per i tifosi. La testimonianza diretta è che si sta cercando di fare uno stadio che si appositamente utile e confortevole per loro. Devo dire che questa società ha sempre dimostrato di tenere in considerazione il discorso dei tifosi perché se ci troviamo a fare quest'anno una stagione da protagonisti probabilmente è proprio perché il presidente è stato commosso e stimolato da quel famoso striscione apparso all'ultima di campionato in Serie A dove c'era scritto "Presidente riproviamoci", da li gli è scattata la scintilla e invece di lasciare ha raddoppiato. Mi sento di dire dunque che tutto sommato possiamo paragonare in questo momento l'attività del Frosinone calcio a quella di una trasmissione televisiva: che vada in diretta in prima serata o in differita l'importante è che alla fine comunque arrivi all'obiettivo prefissato e per quanto ci riguarda si  riesca a replicare il risultato di due anni fa o comunque ci si metta tutto quello che abbiamo per replicarlo e questo è un obiettivo che il presidente con grande serenità ha sempre espresso. Nell'ultima conferenza che ha fatto disse che la cosa importante era che nelle ultime dieci giornate il Frosinone si doveva trovare nella parte sinistra della graduatoria pronta poi a giocarsi il rush finale e mi sembra che siamo a pieno titolo in questo contesto. Io stesso dissi che a prescindere dal risultato della gara contro la Spal a Ferrara non sarebbe cambiato niente, perché alla fine stiamo partecipando a questo sprint finale. Credo che il tutto sia in linea con i programmi, c'è bisogno soltanto di grandissima serenità e tranquillità e di prendere coscienza delle proprie qualità e dei propri mezzi. Se prendiamo appunto coscienza di questo, in maniera intelligente si comprenderà che possono esserci giornate in cui ci si riesce ad esprimere al massimo e ci sono giornate in cui per qualsiasi motivo non ci si riesce. Se ultimamente non stiamo tirando fuori il massimo non significa certo che non abbiamo il massimo da dare! Siamo una squadra importante, i giocatori sono importanti, l'allenatore è un professionista importante e questa è una società importante che ripeto, si era prefissata il compito di lottare fino alla fine e a sei giornate dal termine noi siamo in piena corsa per riuscire ad ottenere l'obiettivo. Se poi sarà centrato in "prima serata" o in "differita" l'importante sarà comunque lottare fino alla fine per quello scopo!"