Brighenti: "A Palermo match non decisivo, andremo lì per vincere. Serie A? Ricordiamoci dell'anno scorso..."

08.03.2018 11:30 di Andrea Pontone Twitter:   articolo letto 467 volte
Brighenti: "A Palermo match non decisivo, andremo lì per vincere. Serie A? Ricordiamoci dell'anno scorso..."

Il difensore del Frosinone Nicolò Brighenti ha fatto il punto in casa giallazzurra nel corso di una lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

Come si arriva alla sfida del 'Barbera'?
"Il massimo sarebbe stato cendere in campo sabato reduci da tre successi nelle ultime tre gare giocate in otto giorni. Ma alla resa dei conti dal punto di vista mentale siamo comunque molto carichi, visto che dopo il pari di Cremona è arrivata la vittoria più che meritata contro il Novara".

Quanta importanza ha il match di Palermo?
"Per quanto mi riguarda qualsiasi risultato verrà fuori da questa gara non sarà decisivo per il proseguo della stagione. Se dovessimo vincere noi non saremmo comunque già in A e il Palermo fuori dal discorso promozione. In fondo basta ricordare come è finita lo scorso anno dopo che avevamo espugnato il campo della Spal e conquistato la vetta del torneo. Per cui è una partita importante per entrambe".

Come affronterete la gara?
"Di certo non andremo lì per accontentarci o altro. Non fa parte del dna di questa squadra. Massimo rispetto per i rosanero, formazione composta indubbiamente da tanti giocatori di qualità, ma il Frosinone deve sempre provare a vincere. Contro tutti. Non sempre poi ci si riesce, ma la mentalità fino a oggi è stata questa e certamente continuerà ad esserlo anche sabato prossimo".

Il Frosinone contro il Palermo dovrà sfatare un tabù.
"Partiamo dal presupposto che ogni partita fa storia a sé, e figuriamoci poi a distanza di anni l’una dall’altra. Per cui questo dato conta in maniera assolutamente relativa. Ma se poi vogliamo dirla tutta allora è anche vero che i tabù esistono proprio per essere sfatati".