Salvini a Sky Sport: "Ciofani non è sul mercato. Falcinelli e Paloschi sono nostri obiettivi"

08.01.2019 14:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Salvini a Sky Sport: "Ciofani non è sul mercato. Falcinelli e Paloschi sono nostri obiettivi"

Il direttore dell'Area tecnica Ernesto Salvini ha parlato di mercato a Sky Sport 24. Queste le sue parole: 

"Intendiamo prendere due tre nomi di grandi qualità, dunque pensiamo di investire su due tre calciatori piuttosto che disperdere l'investimento perchè dobbiamo sempre ricordarci che tipo di piazza siamo e quello che possiamo permetterci di fare.

Attaccanti? Noi d'accordo con l'allenatore dovevamo fare tre movimenti: una a centrocampo e l'abbiamo fatta con Valzania, a breve uscirà l'ufficialità. Secondo noi manca un altro centrocampista con qualità diverse da quelle di coloro che abbiamo ora in rosa anche perchè a centrocampo dovrebbero essere previste un paio di partenze. Schiattarella? E' un nome che abbiamo fatto in camera caritatis. indubbiamente poteva corrispondere all'identikit del calciatore che cerchiamo. Sarei un bugiardo a dire che non lo abbiamo cercato. Gol? Credo che ci sia da precisare che noi abbiamo uno dei migliori attaccanti in questo momento in Italia per qualità ed esperienza e mi riferisco a Daniel Ciofani.  Daniel non è sul mercato, ha ancora qualche postumo dell'infortunio ma sono convinto che alla fine farà la differenza come l'ha sempre fatta in tutte le cose buone che ha fatto il Frosinone.

Falcinelli e Paloschi? Sono obiettivi che abbiamo. Sono stati accostati a noi ed è vero che ci possano interessare. Possono essere nostri obiettivi in virtù del fatto che anche in quel caso probabilmente ci sarà almeno una cessione nel reparto offensivo e dunque servirà un sostituto, ma un sostituto che debba fare la differenza. 

Soddimo? Va alla Cremonese, una delle partenze del centrocampo è proprio lui. Sono uno dei pochi che mette sentimeno in quelo che fa, ho passato l'estate  a piangere perchè ho già dovuto salutare tanti ragazzi che hanno fatto la storia del Frosinone, la vecchia guardia del Frosinone. Ora con la partenza di Soddimo ne restano quattro di quel gruppo: Ciofani, Dionisi, Paganini e Gori e su questi quattro il Frosinone non può prescindere da loro per costruirsi la voglia e la volontà che abbiamo di voler restare in serie A